martedì 26 gennaio 2016

Sentire o Sapere?

Istinto o Razionalità?
L'istinto è davvero quella cosa che ci salva sempre, quella vocina infallibile che fa scattare l'allarme anzitempo? 
O, spesso si confonde con tutta quella caciara che fanno le ansie e le paure? 
Ci dibattiamo come pesci sul bagnasciuga, tra quello che vorremmo sentirci dire e non sentiamo, quello che vorremmo dire e non diciamo. La voglia di tornare in acque profonde e la paura di farci mangiare. 
Insomma. Non stiamo fermi e tranquilli un attimo. Eppure quando facevamo le superiori era tutto un "carpe diem" scritto a caratteri cubitali sulla smemoranda, oggi è tutto un taggare, twittare e condividere frasi e aforismi sulla fugacità della vita, e sull'importanza del vivere ora, adesso. Mi chiedo se le leggiamo veramente, se ci piacciano o se appartengano anch'esse alla categoria "cosa che vorrei ma non posso, non voglio, non sono capace". 
E intanto le ore scorrono, e guardiamo con ansia il display dello smartphone che si non si accende, non si illumina, non dà cordiali cenni di riscontro manco a comprargli una cover nuova. Incorruttibile. 
Ma l'attesa del piacere non doveva essere già di per sé piacere? Alle volte ho la sensazione che più spesso si trasformi nell'ansia da plotone di esecuzione... 


Nessun commento:

Posta un commento

pensieri a vanvera... ma non troppo.

Leggo sempre più spesso di persone che mollano tutto e partono. In un paio di occasioni mi è anche stato detto: "perché non molli tu...