venerdì 4 luglio 2014

Ciao Giorgio...


La bellezza dell'estasi orrorifica consolida l'orrore estatico in una metafisica pazienza:
 quando morirò vivrò nei miei romanzi.
(da una intervista al Corriere della sera, 13 gennaio 2009)
  
 


Nessun commento:

Posta un commento

Sììììì viaggiare...

Una partenza programmata ma non ancora definita e una vacanza avvolta in una nebulosa.  Mi aggiro per le stanze di Trivago scegliendo m...