giovedì 24 ottobre 2013

Confessioni...

All’inizio non ci fai caso.
Sì, magari ti capita di pensarci e di soffermarti ad osservare qualcosa, ma poi tiri dritto, ti guardi allo specchio e dici “ma nooo dai… è impossibile”.
Poi però c è un primo approccio. Piccolo, qualcosa che sembra insignificante. Ti dici che sì in fondo forse ne hai bisogno. Con quello che hai passato forse è del tutto naturale, avere voglia di qualcosa di più... vivo di più... acceso meno...scontato...
Poi però, e qui si insinua il lato subdolo della cosa, benché tu ti dica sempre di essere convinta della tua prima scelta. Di essere fedele a te stessa, alla tua idea primaria… ecco che però ti volti e guardi un po’ così… di lato. Le tue dita diventano nervose. Al punto che alle volte ti capita di girare i tacchi, di andartene così senza una spiegazione valida  se non il “scusa ma non ero convinta”. Però insiste eh. Quando inizia a prendere piede e spazio ti si insinua nella testa e non ci puoi fare niente. Allora provi a mascherarlo in scuse tipo “massì… forse avrò voglia di cambiare un po’… ma questo non significa niente. Alla fine lo sai che amo solo lui… che è una garanzia. Con lui non sbaglio mai. Sì certo non per tutto ma, che diamine, non esiste idillio senza un neo, seppur piccolo… ma è già tardi. È fatta. Non puoi abbassare la guardia. Perché non te ne rendi nemmeno conto e booom! Lui, (l'altro) è lì. Sul tuo divano, sul tuo letto, appoggiato svogliatamente sullo stendino della biancheria… manca solo in cucina. 
Ma sei sicura che prima o poi finirà pure lì. E non ci puoi fare niente!!! È quello il dramma. Non puoi farci niente. Anzi. Pensi di potertene liberare propinandolo a tua cognata, che lo accetta con tanta gioia sia ben chiaro. Ma non c è niente da fare. Lo vuoi anche tu. Aspetti, temporeggi due settimane e poi tac. Eccolo lì… in macchina accanto a te… e tu sei così felice di portarlo a casa, che segretamente l hai sempre voluto e tanto mica vi troverete ad averlo addosso nello stesso momento. Guai.. con mia cognata poi... 
Non so dirvi quando sia cominciato.
Non so dirvi nemmeno come andrà a finire, perché io pensavo fosse uno stordimento momentaneo e invece… invece perdura cavoli… sembra non bastarmi mai. Certo. Cerco di darmi una regolata… ma il colore viola, in tutte le sue sfumature sta appropriandosi della mia vita!
E che diamine, io… proprio a me! io che sono (ero?) nero dipendente. Lui, il mio nero. Presente nel 90% del mio abbigliamento. Comodo e rassicurante nonostante le ore passate a togliere il pelo del micio… lui che non mi ha mai tradita… e ora??? Ora sono qui che gongolo per la mia felpa color melanzana, che sta così bene con gli occhiali fuxia… e delle ciabattine blu e lilla? Ne vogliamo parlare?

Delirio… 

11 commenti:

  1. Sono contento che sprizzi di gioia per la felpa color melanzana.
    Mi pare di vederti. ;)

    Auguroni e... attenta alla cognata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia cognata è adorabile :-)
      Grazie Enrico, buona serata!

      Elimina
  2. viola e nero. che bello.
    fa molto Quaresima!
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no! Ma non insieme !! E poi c è viola e viola.. Lilla e lilla... Glicine e Glicine...

      Elimina
    2. Ma no! Ma non insieme !! E poi c è viola e viola.. Lilla e lilla... Glicine e Glicine...

      Elimina
    3. ahahahah :)))) era una provocation.
      avevo una cravatta viola con le bottigliette di cocacola ricamate che era una favola.
      Ho avuto il coraggio pure di metterla quando ero ggggiovane! :)
      Il glicine? quello stupido fiore che dura nemmeno una settimana e che sporca tutte le strade a primavera coi suoi petali rinsecchiti? Quello vuoi dire? ;)

      Elimina
    4. ma nooo che il glicine è bellissimo! e poi è una pianta che simboleggia l amicizia...
      dai mo...

      Elimina
  3. Dimmi quando qualcuno ti dirà "basta con quel maglione viola che mena sfiga". A me capita (poi, si sa che è una belinata, ma a volte la gente ci crede sul serio).
    Anche il blog sta benissimo vestito di viola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la gente superstiziosa mi fa sorridere! :) e poi comunque non porta sfiga solo nei teatri e luoghi di spettacolo?
      grazie Cincia! è bello condividere con chi comprende!

      Elimina
  4. Questo perché non hai ancora scoperto la bellezza del giallo senape con il verde ramarro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco. tu tieni questo fascino ben coperto... sì.
      grazie
      ;)

      Elimina

pensieri a vanvera... ma non troppo.

Leggo sempre più spesso di persone che mollano tutto e partono. In un paio di occasioni mi è anche stato detto: "perché non molli tu...