lunedì 16 settembre 2013

la mezza via...

... o la mezza stagione... 
guardi il calendario ed è ancora estate, ma la temperatura è più vicina all'autunno. 
metti qualcosa con le maniche lunghe sopra l'abbronzatura, ma di infilare le scarpe non se ne parla: solo per averlo pensato eccole lì, due belle vesciche sul tendine d Achille.
eppure
eppure ho voglia di fare il cambio dell'armadio. di tirare fuori quelle felpe con le maniche lunghissime e sentire quel calore del cotone caldo sulla pelle. non mi dispiace pensare alla copertina sopra il divano e alle tazze di tè caldo. 
devo trovare qualcuno che provveda a mettermi su i bastoni delle tende, aggiornare le cose che mi servono per casa... riprendere in mano tutte quelle cose che si erano fermate vuoi per stanchezza, vuoi per la voglia di pensare alla vacanza, all'idea di leggerezza, ai sogni ritrovati in fondo al cassetto a cui ho fatto prendere un po' di aria. 
e adesso che il tempo cambia, che giro con la manica lunga e i sandali, che sono in quella fase un po' così, che so che ci sono fantasie da riporre in fondo al cassetto o, sarebbe meglio forse, cacciarle direttamente in stanzino in quella scatola lì in alto, ho voglia di chiudere questa stagione. spostare l attenzione. 
e non so dire come mi sento esattamente. forse c è un filo di malinconia. quella che ti fa guardare la pioggerellina stupida capace solo di farti raccogliere le lenzuola prima del tempo, e farti pensare "beh... sei a tema con l umore". che ti senti un po' sconfitta e ancora un po' speranzosa. che hai voglia di mettertela via e di pensare ad altro, ma c è ancora una parte di te che ogni tanto butta l'occhio lì... più indietro. che sei lì e ti dici "ok, è tempo di andare e chiudere la porta" e conti fino a tre per vedere se qualcuno ci prova a fermarti. insomma... sei ancora così, tra color che sono sospesi, a metà tra la fine dell'estate e l inizio dell'autunno, quando la pelle profuma di melanina e hai voglia  di cacciare le mani in fondo alle tasche, e di comparti una sciarpa nuova... 

9 commenti:

  1. Questo è il periodo che, dopo i caldi spossanti dell'estate, torno ad aver voglia di giri in bici, in moto, camminate nei boschi... L'unica cosa che non mi piace sono le giornate che diventano sempre più corte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la luce che va in calare... come ti capisco... cambia l umore dall oggi al domani...

      Elimina
  2. Ancora con l'aria condizionata in ufficio e la porta... rigorosamente chiusa. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io in questo momento vorrei spalancarla... giuro...

      Elimina
  3. il bello dell'autunno e che sull'autobus c'è meno profumo di ascella pezzata, quel nonsocchè di pizza al tartufo e di risotto alla milanese che d'estate inebria le narici di grandi e piccini

    RispondiElimina
  4. mi stavo lanciando su considerazioni miste sul risotto ma poi ho collegato che non stavi parlando di piatti autunnali...
    sei un romantico sai... e pensare che a casa ho un risotto di Scotti al tartufo... quando lo cuocerò non sarà più lo stesso...

    RispondiElimina
  5. Per fortuna che dura poco, poi piumino, scarponi e via verso nuove avventure!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero sig. Thunder?
      ma che bello ritrovarla!!!

      Elimina
  6. Acc sono l'unica che sta soffrendo perchè il caldo è durato tropo poco?
    Sarà perchè le tazze di tè caldo non le mollo nemmeno quando ci sono 40°C?

    RispondiElimina

Inversione di rotta

E' quella cosa che fai, che dovresti fare quando qualcosa comincia a starti troppo stretto, o ti stona addosso. I campanelli d'...