lunedì 18 febbraio 2013












... attonita, nevrotica, ansiosa, agitata, instabile, emotiva, tesa... ma sicuramente sveglia. più o meno. 

Il primo che mi dice che "single è bello, decidi tutto tu, fai tutto tu, tutto quello che vuoi tu, dai un bacio a chi vuoi tu e tutti giù per terra", giuro che lo meno con un crick. 
Qui son giorni, signori miei, in cui la tensione si spreca. Ieri la mia pressione si è stabilizzata allegramente tra il 130 e il 96, vivevo di pensieri verdi e fritti. Per stemperare ho fatto una passeggiata in serra con la Genitrice, e mentre giravo tra il verde e i colori, pensavo che mi piacerebbe arredare casetta nuova nella Terra degli Hobbit, con più piante e meno mobili. Che dite? 
Ah... mia croce mia delizia. è lei la fonte principale del mio subbuglio emotivo. 
Sarà che fa tremare le fondamenta del mio conto corrente già labile. Sarà che, come già fatto notare nell'introduzione al post, tutto deve essere deciso fatto e pensato con il solo ausilio della mia testa. E sì, è bello pensare che la condizione della Donna Autonoma, nella mia persona brilli al suo massimo splendore. Ma ammetto altresì, che non mi farebbe proprio schifo l'idea di condividere questo momento con Qualcuno. Almeno avrei la consolazione, qualora qualcosa andasse male (e ci andrà perché se sta scritto che qualcosa ha da andare male, lo farà e in triplice copia) di dire "eccoooo lo vediiiiii??? è tutta colpa tuaaaaa!!! lo sapevo avrei dovuto arrangiarmiiiiiiiiiii..." invece no... ci saranno capocciate da dare. Ne sono quasi certa. Adesso gli spigoli, in casa nuova non mancano. 
Per fortuna, ho a chi posso decantare i miei pazzi acquisti creandogli non pochi scompensi emotivi! Ma questa è un altra storia... 

E poi... 
E poi il Poderoso, salvo complicazioni stasera va. Parte verso nuove avventure con il suo nuovo proprietario. Ieri gli ho fatto la doccia, gli ho sgarruppato il motore e preparata la borsina con tutte le sue cose. Da una parte è quasi un sollievo. Vederlo lì e non saperlo più mio era difficile. Dall'altra è comunque una separazione. A lui sono legati una serie di ricordi splendidi. Ma c est la vie,  oggi ci saluteremo, e saprò che ci siamo lasciati da buoni amici. 
Insomma... aria di cambiamenti e di stravolgimenti sul fronte Nord Est... e non è che l inizio...



8 commenti:

  1. Un carezza al serbatoio del Poderoso se la merita tutta. Secondo me ci scappa pure pure una lacrimuccia, questa sera.
    Ma pure un sorriso.
    Buone nuove strade al Poderoso.

    E per la pressione alta il medico D&R consiglia una Corona con il limone e un pò di chiacchiere rilassate con qualcuno/a.
    Che poi magari non si abbassa, ma da un certo punto in poi, chissene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh D&R! certo che se la merita! gli ho dato pure un bacino sul muso ieri, dopo averlo ripulito.
      vederlo lì fermo era proprio dura! tu che sei un motociclista so che capisci bene, la carezza gliela do anche per te!

      e per il resto, mi sai che hai ragione. mi sa che hai proprio ragione! ci proviamo!

      Elimina
  2. No scussa (ss=s) mi pongo in modo molto circospetto al tuo cospetto (mannaggia, fa quasi rima) e, tra un arrotolamento di ricciolo ahimè ormai rimasto solo (no, non sono calvo, ma l'età che incalza mi ha lisciato i capelli) e uno sguardo impacciato che va di pari passo con un rossore del viso assai, anzi, dippiù rosso_pupureo, ti domando, memore di essere per questo preso a colpi di crik: cosa è il Poderoso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai mai sentito parlare della Poderosa?
      era la moto del Che.
      il Poderoso invece è (o dovrei dire era) della Syssa. L ho chiamato Denzel (in quanto tutto nero, fino all anima) e poi Poderoso da quando, in mezzo all alluvione che ha colpito mezza Padova a maggio 2010 mi ha portata a casa senza dare mezzo cenno di cedimento.
      niente colpi di crik... per questa volta! :D

      Elimina
  3. Trallallà ... io invece non vedo l'ora ! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh ma Patty!!! te tu sei un altra cosaaaa!!!! :D nun vedo l ora pur ioooooooo!!! :D

      Elimina
  4. Ciao Poderoso, e sì, la lacrima ci sta tutta (lo sai che sono animista con i mezzi di trasporto).
    Saluti a te e alla Puffa da me e la Titi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la Puffa ricambia di cuor.. ehm... di carburatore i saluti di Titi! :D
      e io di cuore i tuoi!
      alla fine è stato tutto così veloce (io ero in ritardo come al solito) che quasi non me ne sono resa conto, ma l ho portato fuori in strada io, e fare la rampa del garage ha avuto ancora il suo bel perché!

      Elimina

pensieri a vanvera... ma non troppo.

Leggo sempre più spesso di persone che mollano tutto e partono. In un paio di occasioni mi è anche stato detto: "perché non molli tu...