martedì 8 gennaio 2013

No ai buoni propositi, sì agli obiettivi.

"C'è un momento in cui devi decidere: o sei la principessa che aspetta di essere salvata, o sei la guerriera che si salva da sé."
Merilyn Monroe. 

Guardo il calendario di Parigi, nuovo di zecca e penso: sono finite. alleluja. 
Intendo le vacanze, quelle tanto attese, quelle che sberluccicavano nella vetrina della mia attesa sembrando cristallo pregiato e invece una volta arrivate si sono rivelate schegge di vetro. 
Mai alzare così tanto le aspettative senza aver fatto i conti, o pensando di ignorare gli sbalzi umorali da pre-post-durante ciclo, non considerando le condizioni atmosferiche e le folgorazioni mistiche che arrivano dall'eccessiva dose di silenzio incombente. 
Mi ero proposta di fare mille cose. Ne avessi fatta mezza. Io volevo prendere una strada, il mio corpo ha pensato bene di fare altro. Così ho iniziato a non dormire, a non respirare, la fame di tempo è diventata fame di aria e di sonno. Tutto il mio bioritmo è andato a quel paese e già il 26 dicembre avrei riposto angioletti e palline in una scatola pensando "mo spengo la luce e ci vediamo l'anno che verrà". 
Oggi su igoogle mi è apparso un aforisma: "Dove c'è molta luce, l'ombra è più nera" l'ha detto Goethe. E mi sono ritrovata a pensare che non avesse tutti i torti. Senza falsa modestia posso asserire di essere una persona allegra e solare, ma, come diceva Simonetta: "quando vado in busa" sono davvero nel nero più nero.  

Poi però c'è quel momento in cui mi dico che mi rompo letteralmente le palle e mi decido a reagire. Perché i giorni che io perdo così, per così dire... alla cazzo, sono i giorni miei e di nessun altro e nessun altro può restituirmeli. Magari reagisco puntandomi sui nervi e sulla ragione. Mi affido più a Sonia e lascio che Syssa si lasci guidare fuori dalle sabbie mobili. Così ho imparato una cosa. I buoni propositi se restano tali sono solo chiacchiere al vento. Quest'anno non ne ho fatto mezzo. Ne ho fatti tutti gli anni e poi si sono rivelati fuffa. Per merito mio, ovvio, la responsabilità è solo mia. La capacità di trovare delle scuse per procrastinare è un arte e modestamente me la cavo così bene da crederci io stessa per prima.
Quest'anno, finalmente dispari, si parla di obiettivi. Pochi, ben selezionati. Gestiti come si gestisce una marcia, con cadenze e ritmo costante. Non con gli scatti per cui sono famosa ma che mi lasciano senza fiato dopo i primi metri, seduta sul marciapiede a consolarmi con il marshmallow. 
Quest'anno voglio punti. 
Fermi. Decisi. Puliti. 
E meno, molti meno puntini di sospensione. 

6 commenti:

  1. In genere, direbbe il saggio Arthur, i buoni propositi anche se non si realizzano, solo per il fatto di averci pensato sono già cosa buona, considerando anche il fatto che sei stata presa da altre cose, magari a non dormire, magari a non respirare... :-)

    Evvabè, capita, credimi, piuttosto a proposito di punti, avevo giusto scritto con Carla un post
    a quattro mani (beh, in effetti l'ha scritto quasi tutto lei...) che t'invito a leggere, se ne hai voglia, e nel frattempo, voglio regalarti una "Sonia_Card" nuova, fiammante, solo Pittia, così seper caso qualcuno ti chiedesse quanti punti "fedeltà" hai acquisito, tu la strisci nell'apposito Pos e il gioco è fatto.

    Wow!!!

    Non male, che dici? :-)))

    Questo è il post incriminato:

    http://ilmondodiarthur.wordpress.com/2012/05/17/tu-quanti-punti-hai/

    E questa è la tua "Sonia_Card":

    http://ilmondodiarthur.files.wordpress.com/2013/01/sonia_card.jpg

    ps: qualcuno mi ha detto che avevi cambiato la tua fotina e devo dire, senza tema di essere smentito, che sei bellina bellina.

    Ciao!

    RispondiElimina
  2. Oh mannaggia, la "Sonia_Card" la trovi a questo indirizzo:

    http://ilmondodiarthur.files.wordpress.com/2013/01/sonia_card1.jpg

    Pardonne!!! :-)

    RispondiElimina
  3. Evvabè, ho capito, la tessera che ti ho regalato non ti è piaciuta. :(

    'giorno! :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arthur!!! che faiiii metti fretta ad una Donna???
      (e che Donna poi...)
      che tra scrivere qui e di lì e poi le foto... nel framezzo nelle pause cazzeggio lavoro pure :D

      la tessera m è piaciuta e ho letto pure il tuo post... sono ancora indecisa se mi piace l idea o meno.
      per ora penso che rispetto a certe conoscenze del mio passato avessi investito i punti in un lettore DVD era meglio... molto meglio.

      Elimina
    2. Come mi diverto!!! :-)

      Maddai che scherzavo e poi, fretta alle donne, non sia mai, infatti ogni volta se arrivo in ritardo ad un appuntamento per colpa di una donna, mi prendo sempre le colpe, ma solo ed esclusivamente per cavalleria, forse...:-)))

      Evvabè,dododododododododooooooooooooooo...eeeeetchiùUUU... 'nnagg... ...eeeeetchiùUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUU... :-)

      Elimina
    3. SALUTE!
      (che se ne va...)

      Elimina

pensieri a vanvera... ma non troppo.

Leggo sempre più spesso di persone che mollano tutto e partono. In un paio di occasioni mi è anche stato detto: "perché non molli tu...