giovedì 10 gennaio 2013

Cianciando...

Uno degli obiettivi scritti nella lista (che per inciso non ho ancora scritto) è quello di cucinarmi più spesso.
No, non sentimentalmente parlando che da quel punto di vista mi graticolo che basta, intendo il prepararmi oggi il pranzo di domani. Da quando passo le pause pranzo in ufficio (per ridurre i costi della benzina) il più delle volte causa pigrizia invadente mi ritrovavo spalmata sul divano a dire "ci penserò domani". Così, io che normalmente non salto fuori dal letto come un toast dal tostapane, ma arranco bradipamente verso il nuovo giorno, arrivavo in ufficio e alle 13 mi accontentavo di ciò che si trova nel bar qui all'angolo. 
Il più delle volte ci sono panini tristi, molto tristi. Tipo 4 euro per due pezzi di pane con una fetta di pomodoro, una di prosciutto (e pure relativamente piccola) due foglie di lattuga e mezza fetta di mozzarella. 
Urgeva combattere la pigrizia a colpi di cucchiaio, e nell'ottica del piano di risparmio, non si poteva andare avanti così. 
Complice un sito fatto molto bene, con ricette interessanti (Lo Spicchio D'Aglio) , calcolo delle calorie già presenti e molta più fantasia di me, riesco a fermarmi a prendere cose fresche quasi tutte le sere e inventarmi qualcosa di sano (ed economico) per il giorno dopo. E poi ho ricominciato diligentemente la palestra (nel senso che ci sono andata eh, martedì e ci torno pure stasera). Insomma. L'idea che se faccio ordine e pulizia fuori, probabilmente uscirò dal caos che c è dentro. 
Ho voglia di circondarmi di semplicità.  

12 commenti:

  1. Brava!
    Per avere qualche spunto, ti posso dire quello che mi porto io: un primo e la frutta.
    Il primo consiste in un piatto di gnocchi, ravioli, pasta o riso che la sera prima o la domenica cucino in più porzioni.
    Poi, per variare, al posto del primo porto un secondo leggero: insalatona di mozzarella, pomodoro e tonno; oppure due uova sode, pomodoro e olive.
    A seconda della stagione porto l'insalata di riso o la parmigiana.
    Insomma, basta avere un po' di fantasia, organizzarsi il giorno prima e, non solo si risparmia, ma si mangia sano e non viene l'abbiocco dopo il pranzo.
    Ciao e ... buon pranzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao OcchiBlu,
      tu dopo la parmigiana non hai l abbiocco dopo il pranzo? se mangio la parmigiana a pranzo mi trovano addormentata e russante sopra il mouse! :)
      ti ringrazio per i consigli, ma una leggera intolleranza al glutine mi rende le cose più ostiche. oltre tutto cerco di mangiare le verdure di stagione (il pomodoro di questa stagione bene non fa, ad esempio)
      ad ogni modo, al di là del menù il discorso è proprio quello l organizzarsi il giorno prima. Ti ricordi? non appartengo alla categoria di Donne Organizzate e precise. Tutt'altro. già l aver portato l aceto e l olio pianta stabile in ufficio per me è stata un idea pazzesca!!! :/

      Elimina
  2. mi sembri molto Suor Germana in questo post, ma....vabbebe così, dai...;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anzi, mi sembrate due Suor Germana....

      Elimina
    2. evviva la Mortazza!

      Elimina
    3. Brunoooo ma come? io dico che adoro i tuo commenti (da D&R) e tu mi dai della Suor Germana???
      massì daiii... in effetti... ma insomma!!! ti sarai mica fermato così in superficie?
      però... la Mortadella... è trooooooopppooo buonaaaaaaa (317 calorie per etto!... mortacci sua...)

      Elimina
    4. Si, è vero, sei più Lambertucci

      Elimina
    5. Ecco. Adesso ti odio pure io !

      Elimina
  3. Suon Germana? Non ti ci vedo proprio...
    Comunque ti consiglio di prepararti, qualche volta, di cucinarti qualcosa di gustoso. Ne vale proprio la pena... per te stessa.

    HeavenonEarth

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bruno mi prende in giro bonariamente e con tanta dolcezza, mi conosce anche di persona, sa che il velo non mi dona! ;)
      di solito mi dedico maggiore coccole durante il fine settimana, ho più tempo e quindi poi riesco a sistemare i disastri che combino nel cucinino del Tasso.
      oppure quelle rare volte che cucino per "Qualcuno" anche se "Qualcuno" non ci crede...

      Elimina
  4. Sfrucuglia un po' sul sito dei ladri di ricette... Ad esempio la ricetta dell'insalata di broccoli ceci e pomodori secchi si adatta bene alla pausa ufficio ed è buonissima (e se usi i ceci in scatola anche rapida).
    http://www.ladridiricette.it/
    Io son fortunella, vicino all'ufficio ho dei bar che fanno anche piattini, il panino tutti i giorni non ce la farei a reggerlo. Se proprio non ho messo insieme niente la sera prima perciò ho la possibilità di non digiunare, ma farsi una schiscetta è moolto più soddisfacente (ed economico).

    RispondiElimina

pensieri a vanvera... ma non troppo.

Leggo sempre più spesso di persone che mollano tutto e partono. In un paio di occasioni mi è anche stato detto: "perché non molli tu...