domenica 15 luglio 2012

Trama sintetica di una giornata storica


Cosa significhi in realtà non m è dato di sapere. 
Ma pareva un buon inizio. 
Perché da qualche parte devi comunque cominciare, anche da una cazzata, una battuta o un nuovo taglio di capelli. 
Se poi colei a cui affidi la tua chioma è anche un amica, ti puoi permettere di sederti al lavaggio e rispondere con un "aspetta che mi passi la voglia di piangere" al suo "come stai?" 
Anche se la voglia di piangere non ti passa poi, e fa niente, non puoi piangere tutto il giorno. Tanto vale lavarsi il viso e fare quattro passi. Nonostante la calura e l afa, che qui prevedono temporali al nord da dieci giorni, ma evidentemente qui il Nord non s è fermato e manco un temporale. Nonostante le danze o le maledizioni propiziatorie.
E leggo un libro nuovo dove il protagonista si chiama come te. E ti giuro che non l ho fatto apposta. Potrei dirti che è l universo che, ancora una volta urla sbraita e fa strani cenni con la mano, ma ha senso?
E così mi incazzo il doppio. Perché pare che mi stia rassegnando io che a leggere la rassegnazione mi incazzo, davanti ad una ostinazione che vince, un altra di ostinazione si ritroverebbe a perdere.
E non è giusto. Ma come si dice? E' questione di punti di vista.
E penso a quello che dovrei fare, ti ascolto mentre mi dici cosa dovrei fare, e io non ho voglia proprio di fare niente.
Che poi nemmeno è vero, che mi è crollata l asta dell armadio e io stamattina mi ci sono arrampicata dentro,  scavalcando il letto, con tanto di avvitatore e ho attaccato i ganci nuovi, e l ho messo in ordine. Datemi un avvitatore e io vi ricostruisco la casa intorno.
Cosa te ne fai di un uomo per casa quando sai usare avvitatore e mille chiodi?
Già, ma quella lampada aspetta ancora il filo elettrico e il porta lampadina, come si fa? non sono capace, dovevi farlo tu...
Ma non c è un cazzo di mille chiodi che vada bene anche per l anima? devo controllare nel sito...

On Air: Le tasche piene di sassi - Lorenzo Cherubini 

11 commenti:

  1. già, se lo trovi, fammi sapere :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Slog, il sito era "in manutenzione" :(
      che amarezza...

      Elimina
  2. Una donna che sa usare l'avvitatore????
    Mi hai fatto ricordare una frase del film "Operazione sottoveste", conosciuto anche come "Il sommergibile rosa", dove un rude motorista rimane folgorato da una donna del gruppo che imbarcano forzatamente e che lo aiuta a mettere a posto un macchinario. E lui parlando di lei dice: "Non è solo una donna: è di più. E' un meccanico"
    http://www.youtube.com/watch?v=cfz9LIjfQV4&feature=relmfu
    Coraggio, le anime hanno un millechiodi interno. Dagli un minimo di tempo e si aggiustano da sole, vedrai.

    RispondiElimina
  3. l avvitatore, il cacciavite, le fascette da elettricista, la chiave inglese e il martello...
    uhm... che altro?
    controllo l olio e so distinguere un radiatore da un condensatore...e ho un debole per elettroventola! :D

    dipende dalle anime D&R. dipende sempre da che anime...

    RispondiElimina
  4. Direi che come millechiodi per l'anima conosco solo il tempo e il voler bene a se stessi.. Banale, mi spiace!
    Abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cincia, credo che sia tutto meno che banale. in realtà è molto, molto vero.

      un abbraccio a te.

      Elimina
  5. no, tesoro, non c'è. ci sei tu che devi rimettere ordine, come hai fatto col tuo armadio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mio fratello ti direbbe che io e ordine nella stessa frase non ci staremo mai! :)
      ti abbraccio splendida Donna.

      Elimina
  6. Non so cosa dirti, se non ... FORZA DRAGO!!
    Ci crediamo o no alla buona sorte, alla mega Fortuna in tutti i campi che ci sta per capitare addosso, ai portoni giganteschi che si apriranno davanti alle porticine piccoline piccoline che si stanno chiudendo ora?
    Su, su, cara Sys, su!!
    Ti abbraccio forte

    RispondiElimina
  7. Leggo oltre ciò che scrivi...
    Ti voglio bene Sonia, Daniela

    (Te l'ho scritto già due volte oggi Sonia, non per convincerti, non serve...ma è ciò che sento)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no hai ragione non serve convincermi, ti sento!
      un abbraccio grande grande

      Elimina

conto alla rovescia

La sento... la modalità "vacanza imminente" nell'aria. Me ne sono accorta quando, domenica, mettendo i miei jeans preferiti...