mercoledì 14 dicembre 2011

Miii che camurriaaaaa...

Dovrei proprio decidermi a smetterla. Che oggi non posso nemmeno dare la colpa a paturnie in ordine sparso. Anche se, volendo, ho almeno un buon motivo per avere i sentimenti di traverso. 
Ma non è solo quello. Dovrei proprio smetterla. Di guardarmi e poi guardare chi ruota intorno alla mia orbita, anche in modo più o meno marginale e fare confronti. In cui tra l'altro finisce che ne esco pure perdente voglio dire. 
Ma perché? Ma per chi?
Dovrei smetterla di farmi venire il veleno quando vedo certe espressioni di ego che fanno provincia, che tanto non ne vale la pena. Che poi forse ha pure ragione chi si loda e si sbroda, a gongolare nella propria autostima in fase autocelebrativa. E a criticare ci fai pure la figura dell'invidiosa, voglio dire.
Ma di che? Ma di chi?
Comunque piove. 
Piove, fa freddo, il titanio scricchiola, o scricchiolano le ossa intorno, non è chiaro ma qui è tutto un cric croc ad ogni passo. 
E io ho già voglia di rimettere gli addobbi di Natale in scatola. 
Sempre che la Melli non li faccia fuori prima.

22 commenti:

  1. Purtroppo tendiamo sempre a guardare l'altro e misurarci in base a chi ci sta davanti. Io sono uguale, e anch'io mi sento di uscirne perdente. Eppure, essendo onesti, a volte vincerei per qualità.
    Ma mi rendo conto pure che a volte sembro io egocentrica quando in realtà è una maschera di difesa, di paura...

    RispondiElimina
  2. Io ci perdo quasi sempre.
    Sai cosa mi è venuto in mente? quando prendevo un bel voto a scuola, arrivavo a casa tutta orgogliosa e mi sentivo dire "beh, hai fatto solo il tuo dovere". Poi magari dietro le mie spalle era un tribudio di orgoglio e felicità, ma davanti a me mai, che se no magari mi montavo la testa. Così poi quando uno c azzecca non gongola più ma pensa "beh, ho fatto solo il mio dovere" e quindi spallucce e via.
    ok, fine del commento autocommiseratorio...

    RispondiElimina
  3. organizza una festicciola natalizia, cena fredda, musica natalizia a tuo piacimento, a casa tua, ognuno porta qualcosa da mangiare e un regalino da max 5 euro da mettere sotto l'albero o chi ne fa le veci. Circondati di persone che ti vogliono bene e a cui vuoi bene. Dai, l'atmosfera natalizia è troppo bella per essere interrotta anticipatamente...un abbraccio

    RispondiElimina
  4. mi ha fatto ridere il titolo del tuo post...ma avrei dovuto scriverlo io!!! tocca a me l'intercalare siculo...

    RispondiElimina
  5. Bruno, c hai ragione c hai. e te lo dico di cuore.
    ma oggi mi riservo il diritto di lagna...
    la cena che proponi tu è bellissima come idea ma qui non è realizzabile...

    RispondiElimina
  6. Carissima Carla! scusa, ho sconfinato, ma ti garantisco che se nel tuo dialetto suona bellissimo come titolo, in veneto ti garantisco che non sarebbe così elegante!

    RispondiElimina
  7. succede spesso anche a me di guardare gli altri e di sentirmi perdente al confronto, sono giornate strane a volte!!

    RispondiElimina
  8. bisognerebbe guardarle da un punto di vista differente...tipo a testa in giù... ecco...

    RispondiElimina
  9. ho capito...beh la cenetta la farei lo stesso, a casa mia, alla faccia degli....invidiosi...(a facciazza ri mmiriusi -dato che ti piace il siciliano) perchè si può essere invidiosi anche della giovialità e trasparenza delle persone...
    muoviti un pò anche tu, provaci a testa in giù...da un punto di vista strambo...

    RispondiElimina
  10. Ci provo Bruno ! lo sai che ci provo! :)
    e grazie.
    certo che mi piace il siciliano! io non mi perdo una puntata di Montalbano (pure perché l omino lì c ha il suo bel perché) e i libri di Camilleri li adoro!

    RispondiElimina
  11. Nooooo, inutile confrontarsi se ne esce perdente, c e' sempre qualcuno che ti sminuisce ... L' unica consolazione, come dice perennemente sloggata, la si trova nel fatto che c e' una sostanziale differenza tra qualita' e quantita'.
    E poi, scusa, ma chi di questi che ti stanno attorno scrive un blog carino come il tuo? O anche solo un blog ?! Tie' ;-)

    RispondiElimina
  12. Patty cara... all ultima domanda nun te posso proprio dì... è complicato! :D
    però è vero i confronti sono assolutamente inutili. bisognerebbe volersi molto più bene di quel che normalmente si fa. alle volte mi stupisco di quanto possiamo perdonare ed accettare di un altra persona e quanto poco perdoniamo a noi stessi.
    mo lo chiedo a Bruno così magari ci fa un post che ci illumini...
    bacio grande cara. e non mollare!

    RispondiElimina
  13. ...e se per caso...durante le vacanze di Natale...ci prendessimo un caffè ....lascio la Vale in ferie dalla Nonna ????

    ....senza regalini....please.:)))
    ciaooo Vania

    RispondiElimina
  14. e se per caso...
    ma sai che mica è una brutta idea...???

    RispondiElimina
  15. Molto bella la risposta che hai dato a Patty. Bisognerebbe davvero volersi più bene, ma soprattutto stimarsi di più. Al di là di quello che dicono o pensano gli altri, tu per prima devi credere in te stessa e nelle tue capacità. Certo le gratificazioni e l'apprezzamento degli altri è un'iniezione di autostima, ma a chi ti dice "hai fatto solo il tuo dovere" puoi sempre rispondere "si, ma l'ho fatto BENISSIMO!!!"

    RispondiElimina
  16. Ma basta fare confronti! Nessuno può reggere il tuo confronto!
    Ecchec...!
    (al massimo un'armatura, ecco)
    P.S.: comprare un apostrofo no, eh?

    RispondiElimina
  17. Apostrofo? quale apostrofo? ma sai che io ce li metto i più delle volte è che quelli cadono, come le palline di vetro di natale (vedi foto allegata) e mi diventano virgole... vai tu a capire...
    un armatura dici? ma in che zenzo??? intanto grazie Wiki, non ho capito molto ma mi pareva un complimento! :D

    RispondiElimina
  18. PennelliRibelli, lo metto tra i proponimenti per l anno nuovo, lavorare sull autostima! magari tra un anno quell elenco avrà proponimenti nuovi ma quello no!

    ps. messaggio promozionale: se non avete ancora visto i lavori di PennelliRibelli andateli a vedere che sta ragazza fa di quelle creazioni da togliere il fiato! venghino signori venghino... anzi... "vadino"

    RispondiElimina
  19. Maddài! Accipicchia che ovazione...davvero, sei troppo buona. E la mia autostima ringrazia sentitamente. (Grazie anche per il "ragazza", la mia autostima gongola ;-) ). Adesso torniamo sulla Terra...ti informo che verrò a controllare nella tua lista per il 2013, e non voglio vedere proponimenti sull'autostima, ok??!?!? (profezia Maya permettendo...)

    RispondiElimina
  20. beh messaggi promozionali non ne faccio troppi, ma quelli che ritengo davvero validi. e ok, ci sono dei "lavoretti" (non nel senso sminuente del termine ovvio) che sono dei piccoli gioielli. ma davvero il tuo ultimo/nonultimo quadro mi ha stesa.
    è bellissimo. è che io non ho pareti libere in casa... oddio... ora che mi ci fai pensare se sposto il mobile di metallo accando al divano...
    spe che torno a guardarmelo..

    RispondiElimina
  21. Ma certo che erasi un complimento!
    E per le apostrofe, magari mettici un po' di attac o di vinavil, ecco...

    RispondiElimina
  22. ..nnaggia!!!!
    ..me ne ero dimenticata!!!
    quella cascata di capelli...la dice lunga!
    Ciao Sys :-)

    RispondiElimina

conto alla rovescia

La sento... la modalità "vacanza imminente" nell'aria. Me ne sono accorta quando, domenica, mettendo i miei jeans preferiti...