mercoledì 24 agosto 2011

Panta Rei

Alla fine, ci piaccia o no, in qualche modo tutto si supera.
Anche quelle cose che ci terrorizzano, che si vedono all'orizzonte ogni giorno più vicine. C è un momento in cui batti le ciglia e poi te le ritrovi alle spalle.
Ritengo che, se come diceva il buon Giacomo: "L'attesa del piacere è già di per sé piacere"; l'attesa di un evento problematico fa aumentare l angoscia in modo direttamente proporzionale all attesa stessa. Un po' come ci si sentiva quando la prof scorreva il registro con la penna in su e in giù per decidere chi interrogare.
L'angoscia da intervento è durata fino a quando è arrivata l infermiera a prendermi in stanza. Poi si era già in ballo, e si è ballato. Certo... non che farsi siringare la spina dorsale sia un piacere sublime da riprovare quanto prima, benché gli anestesisti siano stati pure simpatici. Ma quando mi hanno chiesto "vuoi dormire un po'? resteresti più tranquilla?" e io ho risposto sì, ricordo solo un bruciore alla mano e poi la nanna fino ad intervento finito. Ed era già passato.
L intervento è andato bene. Il Chirurgo si è detto particolarmente soddisfatto, e la fisioterapia è già iniziata e va avanti a pieno ritmo. Io passo da momenti in cui sono agguerrita ad altri in cui gemo e piango dal dolore, poi mi dico che sono cretina e reagisco di nuovo.
Mica posso mollare l osso proprio adesso. Ho una montagna che mi aspetta a primavera.

On Air: Mike Francis Survivor

10 commenti:

  1. Evvai!
    Tornerai in splendide forme! Ehm... volevo dire in splendida forma.
    Comunque io credo che i medici anestesisti (maschi) siano gli uomini più fortunati del mondo. Gli unici che possono zittire una donna e concedersi un po' di relax... (credo che a casa, le rispettive compagne si prendano le loro vendette...).

    RispondiElimina
  2. Seee...la montagna! Hai il supermercato che ti aspetta mooolto prima! Per una spesa mooolto sostanziosa!

    Thunder

    RispondiElimina
  3. Brava Sys! E anche questa è fatta e messa via!
    Bentornata.

    Ossidiana

    RispondiElimina
  4. E' bello, una volta superato l'ostacolo, voltarsi e dire: "ce l'ho fatta"... e non doverci pensare più.

    Ciao!

    RispondiElimina
  5. ...musica perfetta !!!!:))
    ciaooo Vania

    RispondiElimina
  6. e brava!

    un sorriso

    mezzastrega

    RispondiElimina
  7. Evvai... mi raccomando, quella montagna ti aspetta.

    A proposito, quale? :-)

    Ciao e buona giornata.

    RispondiElimina
  8. Mi fa veramente piacere che tutto sia andato bene.Ora guarda avanti e cerca il sole... un caro saluto, Daniela

    RispondiElimina
  9. @ Aquilaottimista: stai che quella era una prospettiva che non avevo considerato? ad ogni modo non tutte le donne sono chiacchierone via!

    @ Thunder, io adoro il tuo senso pratico!

    @ grazie Ossidiana! stavo per scrivere avanti la prossima, ma anche no! ;)

    @ ciao Giulio. proprio così. oddio.. ci si pensa ancora un po'... ma solo per questioni collaterali.

    @ Vania, io e te abbiamo un conto in sospeso. ma come ho scritto da te.. rivo eh... ta tenta che rivo.

    @ Ciao Mezzastrega. bello ritrovarti! adesso ti cerco e vediamo se scrivi ancora...

    @ Arthur, non so dirti esattamente quale. dipende dal mio accompagnatore. lascio scegliere a lui. (aaaah... visto che donna accomodante??? ;) ) ciao e buona giornata anche a te!

    @ Grazie Daniela! ben tornata, spero le tue vacanze siano state buone.

    @ Ciao Cinciaaa! è una vita che non passo da te. dammi un po' di tempo che torno eh.. .ho le foto del canada da vedere.

    RispondiElimina

Ma come ottobre?

Ma...? ma come ottobre? di già? e l'ultimo mese dov'è finito? e poi, già che ci siete, datemi le coordinate dell'ultimo an...